News

L'Agenzia CasaClima è "caretaker" nel comitato consultivo sul clima della Convenzione delle Alpi

Alpenkonvention
L'Alpine Climate Board (ACB) esiste dal 2016 e mira a riunire e coordinare tutte le attività che si occupano del cambiamento climatico nel quadro della Convenzione delle Alpi. L'Agenzia CasaClima ha recentemente assunto il ruolo di "caretaker" per il settore "energia".

Le attività dell'ACB consistono nello sviluppo di obiettivi e misure concrete per aiutare la regione alpina a diventare "climaticamente neutra e resiliente" entro il 2050. Il Piano d'azione per il clima 2.0, adottato alla 16a Conferenza delle Alpi e pubblicato nell'aprile 2021, contiene i campi d'azione, gli obiettivi e le attività per la loro attuazione.
Il lavoro del comitato consultivo per il clima copre 10 diverse aree tematiche: trasporti, energia, turismo, pericoli naturali, acqua, pianificazione territoriale, suolo, agricoltura di montagna, boschi di montagna, ecosistemi e biodiversità. L'Agenzia CasaClima fungerà da "caretaker" per guidare il gruppo energia proponendo attività concrete, ideando progetti, creando opportunità di scambio e sostenendo i 14 membri provenienti da tutto lo Spazio Alpino nel loro lavoro.

"Il fulcro del lavoro nel settore energetico si concentra su quattro percorsi di attuazione", spiega Ulrich Santa, il direttore generale dell'Agenzia CasaClima. "In primo luogo si deve creare una rete di coordinatori energetici regionali, basandosi sulle strutture esistenti nei paesi alpini e sostenendo le loro agenzie energetiche nel loro lavoro. Inoltre, saranno realizzate attività pilota su stili di vita e modelli di business clima neutrali per le PMI. Oltre a questo, però, si tratta anche di temi come i modelli decentralizzati di produzione di energia o il sostegno delle amministrazioni pubbliche nella gestione energetica e la riduzione delle loro emissioni di gas serra, come stiamo facendo in Alto Adige, per esempio, con il programma ComuneClima".

L'Agenzia CasaClima coordina già il gruppo d'azione 9 della macro-strategia europea per lo spazio alpino EUSALP. Il suo obiettivo è quello di rendere le Alpi una regione modello per l'efficienza energetica e le fonti di energia rinnovabili. Nell'ambito di questo ruolo, l'Agenzia sta già lavorando intensamente dal 2016 alla realizzazione di numerose iniziative e progetti per decarbonizzare la produzione di energia e l'economia dello Spazio Alpino. Il nuovo ruolo di ACB caretaker permetterà di sfruttare numerose sinergie tra le attività di entrambe le reti e di raggiungere una maggiore portata e impatto.

HOME - Alpine Climate 2050