News

Klimahouse 2022: Un’edizione primaverile di successo

KlimaHaus CasaClima
Bilancio più che positivo per la diciassettesima edizione della manifestazione di Fiera Bolzano sulla riqualificazione e l’efficienza energetica che ha chiuso i battenti nel segno della rinnovata fiducia per un mercato dalle grandi potenzialità e con soluzioni innovative per rispondere alle grandi sfide globali.

Si è conclusa sabato 21 maggio con grande soddisfazione degli organizzatori, la diciassettesima edizione di Klimahouse, manifestazione internazionale sul risanamento e l’efficienza energetica in edilizia che, dopo due anni è tornata in presenza in una versione eccezionalmente primaverile per connettere operatori del settore, startup all’avanguardia e utenti finali e mettere in mostra il meglio delle soluzioni per il futuro green delle abitazioni e della mobilità.

400 espositori, oltre 24.000 visitatori, 150 eventi e più di 100 partecipanti al Klimamobility Congress: questi i numeri di Klimahouse 2022 che, oltre a rappresentare una vetrina d’eccellenza per i prodotti più innovativi nell’edilizia e nella mobilità sostenibile, conferma il suo  ruolo di riferimento per l’orientamento del mercato nella transizione ecologica.

La manifestazione è stata animata da quattro giorni di eventi tematici dedicati alla sostenibilità in edilizia e non solo, con un unico grande messaggio: “Costruire bene. Vivere bene”. Un progetto condiviso con entusiasmo da tutti gli espositori presenti e da esperti internazionali, associazioni e istituzioni, accomunati dal medesimo obiettivo: riscoprire il rapporto profondo tra uomo e natura e quello tra tradizione e nuovi standard tecnologici per individuare i modelli di ultima generazione da adottare per un futuro sostenibile.

Protagonista della manifestazione l’innovazione in ogni sua declinazione, testimoniata dalle proposte di tutte le aziende espositrici che hanno presentato prodotti e soluzioni concrete per una nuova forma di edilizia virtuosa: dai materiali all’impiantistica, dalle tecniche costruttive di ultima generazione e a impatto ridotto fino ai dispositivi hi-tech. Tra le iniziative più importanti della manifestazione il Klimahouse Prize, organizzato da Fiera Bolzano in collaborazione con il Politecnico di Milano, per premiare le aziende che che si sono maggiormente distinte per innovazione, economia circolare e capacità di evoluzione del mercato. Ad aggiudicarsi l’ambito premio sono state Schöck Bauteile GmbH con Schöck Tronsole per la categoria Innovation, BIOmatCanapa by Pedone Working con CANAPAFOR green per la categoria Circle, Clivet Spa con SPHERA EVO 2.0 EASYHYBRID per la categoria Market Performance. Un ulteriore premio è stato assegnato a Isinnova con BRIX: la migliore Startup che, insieme alle altre in gara, ha partecipato all'esposizione collettiva del Future Hub all'interno dei padiglioni della fiera. In questa edizione, grande spazio anche alla green mobility con il premio dedicato alla migliore Startup del settore assegnato alla torinese 2electron proclamata vincitrice durante il Klimamobility Congress.

Grande successo anche per i Klimahouse Tours, visite guidate agli edifici sostenibili dell’Alto Adige più virtuosi, organizzate in collaborazione con la Fondazione Architettura e per il Klimahouse Congress, appuntamento dedicato al New European Bauhaus organizzato con l’Agenzia CasaClima. Tra gli ospiti d’onore del Congresso, il climatologo e divulgatore scientifico Luca Mercalli e l’architetto Chris Precht, celebre sulla scena internazionale per la creatività che lo contraddistingue e per il particolare impegno nelle costruzioni in legno.

Proprio a quest’ultima risorsa, da sempre considerata materiale d’elezione nel mondo delle costruzioni, è stata dedicata la novità di questa edizione: il Klimahouse Wood Summit. L’evento votato alla scoperta e all’approfondimento del mondo del legno, che mira a ridefinire l’architettura ripensando l’impiego di questo materiale nell’edilizia, informando e aggiornando sulle più importanti opportunità e prospettive offerte da questa risorsa. Il Klimahouse Wood Summit, che ha fatto il suo debutto proprio a Klimahouse 2022,  ha visto anche l’annuncio dell’istituzione del Wood Architecture Prize by Klimahouse: il primo premio annuale sull’architettura in legno in Italia nato dalla collaborazione tra Fiera Bolzano, Politecnico di Torino e Iuav di Venezia che verrà consegnato nella prima edizione in occasione di Klimahouse 2023.

Riscontro positivo anche per la giornata dedicata ai committenti privati che hanno colto l’opportunità di venire in fiera per farsi consigliare gratuitamente dei tecnici CasaClima e dagli esperti di mobilità green e per lo spazio divulgativo di Isola Ursa che, ancora una volta, ha coinvolto tanti studenti e persone interessate ad approfondire i temi di responsabilità e impatto ambientale.

“Non più solo soluzioni costruttive per operatori del settore ma un vero e proprio percorso per esplorare con un approccio multidisciplinare il tema della sostenibilità in ogni sua declinazione, per un domani sinonimo del costruire bene e vivere bene”, afferma Thomas Mur, Direttore di Fiera Bolzano, ampiamente soddisfatto dei risultati ottenuti da Klimahouse 2022.  “In questi due anni di rallentamento forzato, Klimahouse è andata sempre avanti e questa edizione è il primo passo di una strategia che punta ancora di più a posizionare la manifestazione come una piattaforma di riferimento a livello internazionale e a coinvolgere tutti coloro che vogliono diventare parte attiva di un processo di cambiamento culturale sostanziale. Quest’anno abbiamo esteso la manifestazione a nuove aree di interesse, ampliato le tematiche e arricchito il palinsesto di eventi, ospitato startup e giovani: una formula vincente, che ci ha offerto nuovi importanti stimoli per dare risposte concrete alle sfide globali di oggi e di domani. Il numero di visitatori, l’interesse mediatico ottenuto e il grande fermento respirato nei quattro giorni di manifestazione sono un segnale positivo per il settore e un incoraggiamento a proseguire il percorso di trasformazione intrapreso anni fa”, conclude Mur.

Da classica fiera a piattaforma ibrida attiva 365 giorni l’anno e perfettamente inserita nel cambiamento in corso che sta investendo l’intera società e i modelli produttivi: questo l’obiettivo del processo evolutivo di Klimahouse che, con i principali momenti di questa edizione disponibili “a puntate” on demand sul sito da inizio giugno fino all’autunno, rappresenta un ponte tra mondo fisico e virtuale.

In attesa di Klimahouse 2023 - che si terrà  dall'8 all'11 marzo per garantire una maggiore sicurezza di pianificazione nel contesto dell'evoluzione ancora imprevedibile della pandemia - sarà possibile rivivere l’esperienza immersiva della fiera riguardando i principali appuntamenti di questa diciassettesima edizione.

Con Klimahouse 2024, che si svolgerà dal 24 al 27 gennaio, si tornerà al tradizionale appuntamento invernale a Fiera Bolzano.

 www.klimahouse.it