News

Efficienza energetica e costo degli edifici

Efficienza energetica e costo degli edifici
Spesso si sente dire che una casa ad alta efficienza energetica ha un costo maggiore. A conti fatti è questa la realtà?

In Europa, secondo i dati di Eurostat - l’Ufficio statistico dell'Unione Europea – nel 2020 si registrerà ancora un aumento del prezzo delle abitazioni.  La Spagna insieme a Irlanda, Olanda Germania e Portogallo, Francia e Gran Bretagna hanno previsioni di crescita positive. L’Italia, secondo gli esperti, sarà l’unico Paese dove il prezzo delle case non crescerà.

In alcune zone del paese, si evidenzia, invece, un dato in controtendenza rispetto al territorio nazionale: i prezzi delle abitazioni sono in crescita, anche se a livelli minori che in passato. Difficile individuare con esattezza i singoli fattori che favoriscono questo andamento.  

Anche se, negli ultimi tempi, la responsabilità di questo aspetto è stato, a volte, associato agli elevati standard edilizi, in realtà le cause di questa inflazione settoriale sono molteplici e non riguardano solo la situazione italiana.  A Monaco e in altre grandi città i prezzi degli immobili e degli affitti sono addirittura raddoppiati negli ultimi dieci anni. E questo sviluppo non riguarda solo le nuove costruzioni, ma anche gli edifici esistenti, dove gli standard edilizi odierni non hanno alcun ruolo. Ad esempio, in Provincia di Bolzano, è soprattutto la mancanza di terreni edificabili disponibili che rappresenta la quota maggiore dei costi principali insieme ad una pianificazione territoriale attenta a conservare la vocazione agricola e naturalistica del territorio. Inoltre, la grande richiesta di seconde case, nelle zone ad alto interesse turistico, contribuisce non poco al lievitare dei prezzi. Altre responsabilità possono essere attribuite ai numerosi regolamenti edilizi e alle agevolazioni economiche che vengono erogate sul territorio. Infine, da valutare anche l’aumento della speculazione sul mercato immobiliare a causa dei bassi tassi d'interesse. Infatti, guardando solo all’investimento casa una situazione di questo tipo è indice di un mercato stabile, con una domanda elevata da cui ci si aspetta una valorizzazione nel tempo.

I parametri di efficienza energetica con cui vengono costruite i nuovi edifici, a conti fatti, rappresentano solo di una piccolissima parte dei costi di costruzione. Numerosi studi dimostrano che esistono molti altri aspetti più rilevanti: una geometria articolata, con sporgenze e rientranze, balconi e terrazze, oppure l’aggiunta di scantinati e garage, e non ultimo, l'alto livello qualitativo dei materiali e componenti edilizi scelti. Questo dato emerge in particolare guardando agli edifici certificati CasaClima fuori provincia, dove i costi di costruzione sono di solito molto più bassi.

In realtà attraverso l’applicazione dello standard CasaClima A (che ha visto tra l’altro un’ampia revisione e semplificazione negli ultimi anni) vengono implementate le direttive europee riguardanti l’obbligatorietà di costruire edifici Nzeb – Edifici a energia quasi zero, valevoli per tutto il territorio nazionale