Workpakages

Project management
L’obiettivo del WP è di coordinare e supervisionare le attività di ricerca, monitorarne la qualità, verificare l’ottenimento dei risultati, e di eseguire la gestione amministrativa e finanziaria del progetto, incluse le procedure di revisione. In qualità di coordinatore, l’Agenzia CasaClima sarà responsabile dell’organizzazione interna e della supervisione del progetto, e verrà supportata dal servizio progetti dell’EURAC per quanto riguardale questioni amministrative, legali e finanziarie.  

Comunicazione
Il WP 2 ha come obiettivo la comunicazione e la disseminazione dei risultati sia ai tecnici che utilizzeranno ProCasaClima che alla comunità scientifica. L’Agenzia CasaClima si occuperà dello sviluppo di moduli didattici indirizzati a diversi target di utenza (es. progettisti, consulenti/auditori CasaClima), coinvolgendo EURAC per la definizione di moduli didattici avanzati. Inoltre l’Agenzia CasaClima si occuperà della divulgazione dei risultati del progetto tra i target group attraverso comunicazione online, stampa locale, riviste specializzate, moduli didattici, conferenze e fiere. EURAC si occuperà della divulgazione dei risultati scientifici del progetto attraverso pubblicazioni su giornali con peer review, riviste tecniche e presentazioni a conferenze (con pubblicazione negli atti) e workshops.  

Definizione dei parametri per la valutazione delle prestazioni degli edifici
Nel WP3 l'Agenzia CasaClima ed EURAC definiranno il quadro di riferimento per la valutazione della prestazioni degli edifici in termini di energia, comfort interno, livello ottimale dei costi e sostenibilità. EURAC definirà le condizioni al contorno per tale valutazione fissando i requisiti di input e output del software per il calcolo delle prestazioni nella modalità certificazione e nella modalità design, sviluppando visualizzazioni grafiche e analisi climatiche in grado di supportare le scelte progettuali e confrontare diverse varianti. L'Agenzia Casaclima supporterà EURAC nella definizione di input e output e svilupperà l’interfaccia grafica, i formati dei file di input e dei report di output (componenti edilizi ed impiantistici, certificazione, valutazione qualità) e le visualizzazioni grafiche in funzione della modalità selezionata (design o certificazione). Inoltre si occuperà della realizzazione e popolazione di un database di materiali, componenti edilizi ed impiantistici che raccoglierà i parametri necessari alla valutazione della loro qualità (caratteristiche termiche, efficienza energetica, costo, energia grigia) e sarà in grado di interfacciarsi con il software ProCasaClima.

Modelli di simulazione e algoritmi di risoluzione
L’obiettivo del WP4 è la definizione dell’architettura del software e lo studio dei modelli numerici e degli algoritmi che dovranno essere risolti dai nuovi moduli di ProCasaClima. I modelli e gli algoritmi di riferimento verranno sviluppati sulla base di principi fisici e risultati empirici noti in letteratura e/o normative specifiche. A partire dagli input e output definiti nel WP3 EURAC definirà le interazioni e gli scambi di informazioni tra i moduli e i modelli alla base di ogni modulo.  

Programmazione, debugging e testaggio del software ProCasaClima
Nel WP5 l’Agenzia, sulla base della descrizione funzionale sviluppata nel WP4, procederà alla programmazione vera e propria del software, al test e al debugging e, infine, alla redazione del manuale d’uso.  

Metodologia d’analisi dei livelli ottimali di costo
Il WP6 ha come obiettivo la definizione del quadro di riferimento per la valutazione del livello ottimale dei costi, supportata dal software ProCasaClima e dal database sviluppato nel WP3, sia a livello di singolo edificio che di parco edilizio. Questo contribuirà alla trasformazione del software ProCasaClima da strumento per il calcolo delle prestazioni energetiche di un edificio ad uno strumento per il supporto alla progettazione ed alla pianificazione urbanistica consentendo di definire soluzioni efficienti ed ottimali dal punto di vista dei costi sia per edifici nuovi che esistenti. Il nuovo software ProCasaClima supporterà il team di progettazione nella definizione e nel confronto di diversi scenari consentendo la scelta della soluzione ottimale dal punto di vista di costi, comfort e prestazioni energetiche. Al momento, ProCasaClima ha implementato la metodologia di calcolo del costo globale secondo la norma EN 15459, basata su un calcolo con un time step annuale che quindi non permette di considerare grandezze, come il prezzo dell’energia e la disponibilità di FER, che possono variare durante l’anno. L’approccio metodologico per il calcolo dei costi che verrà implementato si baserà su time step di durata inferiore (orari) superando tali limitazioni e rendendo i risultati del calcolo più realistici.  

Valutazione delle prestazioni reali
Il WP7 ha come obiettivo la definizione di procedure di audit e monitoraggio per la verifica delle prestazioni in fase operativa dell'edificio. Le procedure, corredate di schede e modelli di reportistica generati e parzialmente precompilati dal software ProCasaClima, faciliteranno il lavoro degli auditori e degli energy managers, favorendo la diffusione della post-occupancy analysis. Il protocollo di audit migliorerà ed integrerà le procedure esistenti per la raccolta dati degli edifici esistenti con un grado di accuratezza accettabile e per la verifica di conformità dei requisiti tecnici dell’edificio richiesti dall’Agenzia CasaClima, nonchè le procedure di monitoraggio sviluppate da EURAC nel T7.2. EURAC supporterà lo sviluppo del protocollo di audit valutando l’incertezza dei risultati della certificazione energetica in funzione del livello di dettaglio dei dati raccolti. Il protocollo di audit verrà testato su almeno 50 edifici selezionati all’inizio del progetto, di cui l'Agenzia CasaClima fornirà dettagliata documentazione dal punto di vista architettonico, costruttivo ed impiantistico, nonché serie storiche di consumi con frequenza di campionamento mensile. Il protocollo di monitoraggio consentirà di valutare le prestazioni energetiche e il comfort di edifici nuovi e il miglioramento associato a un intervento di riqualificazione. I dati di monitoraggio rielaborati verranno importati nel database sviluppato nel T3.2 in modo che l’edificio possa essere comparato con altri edifici simili. Il protocollo di monitoraggio verrà testato su almeno due edifici pilota selezionati all'inizio del progetto.  
OK I Cookies ci consentono di offrire il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Maggiori Informazioni