News

La scommessa del cubo di ghiaccio a Modena

La scommessa del cubo di ghiaccio a Modena
LA SCOMMESSA DEL CUBO DI GHIACCIO: PER LA PRIMA VOLTA A MODENA

L’EFFICIENZA ENERGETICA ALLA PROVA DEI FATTI

MODENA | PIAZZA MATTEOTTI | INAUGURAZIONE 13 SETTEMBRE 2018 | ORE 11.00

AESS_Agenzia per l’Energia e lo Sviluppo Sostenibile, Agenzia per l'Energia Alto Adige – CasaClima, Gruppo HERA e Comune di Modena con il supporto tecnico di XELLA, ABITCOOP e CasaClima Network Emilia Romagna, organizzano a Modena in occasione del Festival della Filosofia 2018:

                                                             LA SCOMMESSA DEL CUBO DI GHIACCIO

Sotto il sole e le intemperie, come reagiscono due blocchi di ghiaccio di un metro cubo ciascuno se il primo è racchiuso in un manufatto realizzato con caratteristiche di alta efficienza energetica, che simula una costruzione perfettamente isolata CasaClima Gold, e l’altro semplicemente esposto all’aria aperta su un piedistallo?  Quanto resterà del cubo di ghiaccio posto nel manufatto perfettamente isolato dopo otto giorni di permanenza agli agenti climatici? Lo si scoprirà al termine della manifestazione quando verrà aperto l’involucro CasaClima e reso visibile il contenuto. E questa è anche la “scommessa” lanciata ai cittadini!

Perché la scommessa?
Per portare un esempio concreto d’efficienza energetica e dimostrare che un buon isolamento termico garantisce il risparmio mantenendo il caldo o – come in questo caso – il fresco!

A Modena la tradizione si evolve.
Per la prima volta la “casetta” del cubo di ghiaccio sarà realizzata in muratura. Grazie a questo approccio innovativo si potrà rimanere nella tradizione materica e storica dell'Emilia-Romagna senza rinunciare all’efficienza energetica e alla sostenibilità ambientale degli edifici. Per la realizzazione è stata scelta la muratura in calcestruzzo cellulare: prodotta con materie prime naturali facilmente reperibili in natura come sabbia, cemento, calce e acqua; resistente al fuoco e con ottime doti di isolante termico sia in inverno che in estate; con prestazioni di gran lunga superiori rispetto alle murature tradizionali. Inoltre, i prodotti YTONG e MULTIPOR utilizzati hanno origine 100% minerale e hanno ottenuto le più importanti certificazioni nell’ambito dell'ecologia e della sostenibilità ambientale.

L’esperimento del cubo di ghiaccio vuole dimostrare che, con un ottimo isolamento termico e una appropriata tecnologia costruttiva, si può garantire, all’interno delle abitazioni, un confort ottimale, sia per la climatizzazione invernale che per quella estiva. Costruire case energeticamente efficienti sta diventando sempre più una regola, in parte imposta dalle norme vigenti e in parte richiesta da utenti sensibili e desiderosi di vivere in un habitat confortevole e a basso spreco di energia.

L’iniziativa si svolge all’interno del FESTIVAL FILOSOFIA

Info AESS: 059.452512
 
OK I Cookies ci consentono di offrire il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Maggiori Informazioni