News

Agenzia CasaClima: assetto organizzativo più snello, orientamento e competenze ampliate

KlimaHaus Agentur
La giunta provinciale ha approvato il nuovo statuto dell'Agenzia CasaClima. Previsto un amministratore unico al posto del cda, ma la personalità giuridica non canbia
 

Il 3 maggio la giunta provinciale ha approvato una modifica dello statuto dell’Agenzia CasaClima, con il quale anche CasaClima si adegua ai requisiti di snellimento e omogeneizzazione dell’assetto organizzativo previsti da un provvedimento del 2015 per le agenzie ed enti dipendenti dalla Provincia. Questo decreto prevede la figura dell’amministratore unico al posto del consiglio di amministrazione. La personalità giuridica e l’autonomia dell’Agenzia non sono intaccati.

Riguardo allo sviluppo strategico dell’Agenzia l’assessore Richard Theiner intende confermare l’attuale rotta e sviluppare ulteriormente l’orientamento sovraregionale: “L’Agenzia CasaClima si è affermata ben oltre i confini provinciali come centro di competenza per l’edilizia efficiente e sostenibile ed ha sviluppato nuovi campi di iniziativa. Oltre alla rafforzata presenza e diverse collaborazioni istituzionali con partner in tutto il Paese l’Agenzia oggi è anche fortemente inserita in una rete di ricerca a livello internazionale". Così l’Agenzia ha potuto "consolidare ed ulteriormente rafforzare - continua l'assessore - il suo ruolo di guida e battistrada nel settore dell’efficienza energetica e della sostenibilità. Particolarmente rimarcabile è in questo contesto l’incarico che la Commissione Europea ha conferito all’Agenzia CasaClima un anno fa come coordinatore del gruppo di lavoro sull’energia nell’ambito della strategia macro-regionale per lo spazio alpino Eusalp”.

“L’Agenzia è costantemente cresciuta negli ultimi cinque anni, sia dal punto di vista dell’organico che dei contenuti”, aggiunge il direttore Ulrich Santa. “Gli standard CasaClima sono stati aggiornati e abbiamo creato nuovi sigilli, iniziative e strumenti, come per esempio CasaClima R, CasaClima School, l’Energy Check, o il nuovo strumento di calcolo, per citarne solo alcuni. Con i programmi ComuneClima e KlimaFactory sono state sviluppate in modo particolare nuove competenze nel settore della gestione energetica a livello comunale e del miglioramento dell’efficienza energetica delle imprese”. Con l’introduzione di una consulta l’Agenzia intende aprirsi ulteriormente nel proprio sviluppo, coinvolgendo tutti i settori interessati, come gli ordini professionali, le associazioni economiche e quelle per la tutela dei consumatori.

“CasaClima ha creato una moltitudine di tasselli importanti per l’implementazione del modello KlimaLand - conclude Theiner - e contestualmente CasaClima è anche un formidabile catalizzatore per la ‘Green Economy’, per cui siamo tutti impegnati a rafforzare consolidare la continua crescita di questo marchio di sostenibilità.”

Fonte: USP

OK I Cookies ci consentono di offrire il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Maggiori Informazioni