Attività del Progetto

Work Packages

WP1: Project Management
L’obiettivo del WP è di coordinare e supervisionare le attività di ricerca, monitorarne la qualità, verificare l’ottenimento dei risultati, e di eseguire
la gestione amministrativa e finanziaria del progetto, incluse le procedure di revisione e la stesura di relazioni tecniche e finanziarie annuali. In
qualità di coordinatore,l´Agenzia CasaClima sarà responsabile dell’organizzazione interna e della supervisione del progetto, e verrà supportata da
tutti i partner di progetto per quanto riguarda le questioni amministrative, legali e finanziarie.

WP2: Communicazione
L´obiettivo di questo WP è la sensibilizzazione generale verso la tematica “Low Tech” e la comunicazione professionale delle possibilità e
opportunità per committenti e PMI. Il tema “Low-Tech Costruire nelle Alpi” deve essere elaborato in maniera tematicamente aperta,
multidisciplinare, sia internamente che esternamente alle aziende, aperto a tutti gli attori e settori in modo da permettere un trasferimento di
sapere, creare uno scambio di esperienze e stimolare la cooperazione e l’innovazione. Parallelamente al lavoro di ricerca si vuole sviluppare un
concetto di qualificazione e trasferimento di know-how per indirizzare i risultati verso le PMI e promuovere lo sviluppo di conoscenze. Faranno
parte delle misure implementate l´organizzazione di 3 convegni relativi a “Costruire nelle Alpi – Low Tech” nell’area di progetto nonché di
conferenze ed escursioni tematiche (es. con il progetto Enertour in Alto Adige) nel corso delle quali saranno presentate relazioni tecniche e offerti
workshop e scambi di esperienze. In base alle esigenze si vogliono organizzare minimo quattro workshop di trasferimento innovativo su temi
specifici. Nei workshop si vogliono coinvolgere i partner di ricerca, non solo per trasferire le conoscenze scientifiche ma anche per interconnetterli
con le PMI (trasferimento di know how e creazione di reti). Per rafforzare la rete territoriale nelle regioni di progetto vengono pianificate delle
azioni di PR. I risultati verranno implementati con programmi per la qualificazione di artigiani e progettisti organizzati dalle strutture di
formazione.

WP3: Elaborazione delle base scientifiche
Questa analisi confronta il quadro giuridico e i requisiti minimi con particolare riguardo ai scenari di integrazione del concetto Low Tech in
Austria e in Alto Adige. Si concentra sulla trasposizione delle direttive europee 2010/31 e 2012/27. Il metodo di calcolo, i requisiti e il certificato
energetico sono regolamentati in Austria dalla legge “OIB-Richtlinie 6”. In Alto Adige viene applicata la delibera del consiglio provinciale nr. 362
del 4.3.2013.
Task 3.2 Definizione del modello di qualità “Low Tech”
L’obiettivo è l´elaborazione di una definizione per il modello di qualità Low Tech che tenga conto sia di una visione integrale dell’edificio che dei
processi. I sistemi costruttivi e l’impiantistica dell’edificio devono possedere una certa tolleranza agli errori, avere una costruzione modulare ed
essere facili da usare. Le fasi di progetto e costruzione vengono ottimizzate, tematizzate e verificate riguardo la loro riproducibilità. La base
saranno collaudati metodi di progettazione (BIM) e di processo (LEAN).
Task 3.3 Stato attuale della tecnologia in merito a edifici Low Tech
Lo scopo è la rilevazione dello stato attuale della tecnologia riguardante il concetto Low Tech tenendo conto del luogo e metodo di costruzione
(Costruire nelle Alpi). Si vogliono integrare ed ampliare i risultati di progetti già esistenti tenendo conto del particolare campo applicativo.
L’obiettivo è la valutazione di tutti i componenti e sistemi dell’edificio nonché dei processi di produzione con riferimento ai criteri della casa Low
Tech.
Task 3.4 Analisi SWOT
Analisi e valutazione dei risultati del Task 3.3, scelta e documentazione di progetti e tecnologie costruttive idonee come progetti esemplari.
Risultato è la valutazione della sostenibilità dell´edificio Low Tech.

WP4: Rete di competenzea transfrontaliera
L’obiettivo di questo WP è la costruzione di un network transnazionale con i maggiori attori del campo “Low Tech” nelle aree partner e per le
attività di R&S per la creazione di soluzioni applicabili al mercato.
Task 4.1 Rilevazione delle competenze disponibili nel campo “Low Tech”
All’interno delle aree di progetto vengono effettuati sopralluoghi nelle ditte locali operanti nel campo “Low Tech” con attenzione alle loro
strutture, competenze, sviluppi e punti di forza in modo da poter definire la catena di valore.
Task 4.2 Match-Marketing transfrontaliero
Mediante il Task 4.2 si vogliono approfondire i potenziali per la promozione delle sinergie nella catena di valore delle regioni partner. Verranno
redatti i documenti relativi ai temi di cooperazione e verranno organizzati degli eventi transfrontalieri di Match-Marketing – B2B (1 per regione).
Task 4.3 Gruppi di lavoro transfrontalieri
L’obiettivo di questo WP è il rafforzamento dello scambio di informazioni tra aziende e ricerca per poter realizzare soluzioni innovative e
competitive. Mediante la creazione di gruppi di lavoro e l´organizzazione di 8 workshop transnazionali (1 workshop per anno/partner; 1 workshop
interregionale per regione partner), costituiti da aziende e stakeholder saranno definite strategie che devono essere rilevanti, innovative,
applicabili e persistenti. Al gruppo di lavoro verrà assegnato una funzione consultiva presso tutti i WPs del progetto, in modo da poter partecipare
ai contenuti e agli aspetti strategici.

WP5: Nuovi approcci e casi studi
Task 5.1 Concetti Low Tech
Sulla base di analisi SWOT, di Good Practice e delle competenze locali saranno elaborati concetti Low-Tech per la catena di processo.I temi
rilevanti per gli edifici sono: isolamento, massa d’accumulo, ombreggiatura, utilizzo della luce, qualità dell´aria,ventilazione, utilizzo degli apporti
solari ed altre RES; per i processi sono: processi ben strutturati ed internodali, metodologia LEAN, logistica intelligente (concezione,
pianificazione, trasporto,stoccaggio, distribuzione, smaltimento ed i relativi flussi di informazione).
Task 5.2 Quantificazione e validazione dei concetti
I concetti Low Tech vengono quantificati e validati tramite simulazioni e misure in opera (Task 5.3) riguardo ad una “ottimizzazione annuale” e del
“ciclo vitale” energetico ed economico dell’edificio. I concetti e loro dettagli tecnici verranno elaborati, ottimizzati e definiti nel Task 5.2.
Richieste particolari o speciali verranno elaborate tramite serie di misure presso le infrastrutture di laboratori esistenti.
Task 5.3 Esperienza pratica di costruzione e monitoring
In ogni regione verranno effettuati almeno 3 case studies. Verranno osservati ed analizzati edifici già esistenti (monitoring di utilizzo reale) e
edifici in fase di costruzione (test degli strumenti durante la progettazione ed in cantiere) con riguardo ai processi di pianificazione e costruzione
per la valutazione ed elaborazione di scenari di ottimizzazione.
Task 5.4 Trasferimento in strumenti
I risultati tecnici saranno rielaborati e trasformati in strumenti utilizzabili nella catena di processo. I modelli, gli sviluppi processuali ottimizzati e
l’assistenza operativa, il management di qualità, le checklist e gli strumenti verranno sviluppati in modo interdisciplinare e transfrontaliero con il
coinvolgimento di tutti i PP.

 
Finanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale e Interreg V-A Italia-Austria 2014-2020.

 
OK I Cookies ci consentono di offrire il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Maggiori Informazioni