OK I Cookies ci consentono di offrire il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Maggiori Informazioni
News

PEACE_Alps: i comuni uniscono gli sforzi per trovare soluzioni energetiche sostenibili e concrete

Peace Alps
L’adattamento al cambiamento climatico comincia dai Comuni – è così che il progetto PEACE_Alps si propone, tramite un approccio transnazionale e intercomunale ispirato al principio di sussidiarietà, di elaborare e diffondere nelle pubbliche amministrazioni transalpine strumenti mirati e condivisi per attuare politiche energetiche a basse emissioni di carbonio e volte a favorire l’adattamento ai cambiamenti climatici.

PEACE_Alps (Pooling Energy ACtion plans and Enhancing their implementation in the Alps) affronta i problemi correlati allo sviluppo di Piani d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES) ed altre modalità di pianificazione energetica attivate dalle pubbliche amministrazioni nell’Area dello Spazio Alpino. L’obiettivo è quello di supportare circa 100 amministrazioni locali nell’implementazione di misure concrete negli ambiti della gestione energetica, della ristrutturazione energetica di edifici, dell'illuminazione pubblica e dell’adattamento locale ai cambiamenti climatici. Il progetto è contraddistinto da un approccio “bottom-up”, poiché mira ad identificare le necessità di ogni realtà geografica, politica e istituzionale locale per poi raggrupparle in modo tale da ottenere economie di scala, individuando quindi soluzioni centralizzate a livello regionale. Il presupposto è che le azioni vengano applicate a livello locale, ed inoltre che si faciliti il processo di attuazione attraverso l’adozione di soluzioni centralizzate e comuni a problemi analoghi sviluppate attraverso un approccio transalpino.

L’Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige è uno degli 11 partner provenienti da 6 diverse nazioni europee coinvolti nel progetto PEACE_Alps (Italia, Slovenia, Francia, Austria, Germania, Svizzera). Il suo contributo finora è consistito principalmente nel condurre una Desk Research – un’analisi di 61 PAES contenenti le misure adottate da 355 Comuni per una popolazione equivalente di 1.534.376 abitanti – e nell’organizzazione di uno Start up Forum rivolto ai referenti energetici/ambientali dei Comuni altoatesini, a cui è seguita una serie di interviste con stakeholder locali sulla fattibilità ed applicabilità delle misure pianificate in campo energetico.

A livello locale il progetto è sostenuto da un solido partenariato che vede coinvolto l’Agenzia per l’Energia Casa Clima e l’Agenzia per l’ambiente.


Per maggiori informazioni

Sara Giona
0471 057310, sara.giona@ecoistituto.it

Francesco Righi
0471 057302, francesco.righi@ecoistituto.it